sabato 31 dicembre 2016

LAVORETTO V B


ECC😊 IL N😊STR😊 GUFETT😊   P😊RTAF😊RTUNA... 


...BU😊N ANN😊 A TUTTI!!


domenica 11 dicembre 2016

Un'idea interessante per un riciclo utile ed economico

Nell'atrio della nostra scuola da alcuni giorni c'è uno scatolone con una proposta davvero importante. Viene chiesto ai bambini che non usano più la linea del 20 di donarla alle classi prime e quindi alla Scuola. Hanno aderito all'iniziativa già diversi alunni.
 GRAZIE 
a nome di tutti e di tutte gli alunni e le alunne delle classi prime! 

lunedì 28 novembre 2016

L'ORA DEL CODICE

Rieccoci, più entusiasti che mai! Stamattina abbiamo cominciato a creare le password per gli alunni e le alunne in modo che le loro attività rimangano registrate nel sito del CODE.ORG! Ci siamo iscritti all'ORA DEL CODICE e siamo pronti per imparare a programmare.

venerdì 25 novembre 2016

CORNICETTE IN QUINTA A





Gli alunni di V A, ogni volta che entro in classe, hanno qualche nuovo capolavoro da regalarmi... Mi sembra il minimo pubblicare questi loro lavori, che meritano davvero di essere mostrati perché sono fatti con TANTO impegno.          

        Bravi ragazzi!!!!!!



domenica 20 novembre 2016

V B: IMPARIAMO IL FUMETTO


DA RITRATTISTI A FUMETTISTI😉











Le marionette alla scuola Vivaldi

I giorni 16 e 17 novembre sono stati speciali per i bambini delle classi I, II, III e IV della scuola Vivaldi. Infatti l'ampio spazio della mensa scolastica si è trasformato in un vero e proprio spazio teatrale dove è approdato il teatro delle marionette de "La Casa degli Gnomi" che ci ha offerto due spettacoli. Uno per i bambini del primo ciclo "Storie di un albero" e l'altro per i bambini delle III e delle IV: "Cavoli a merenda".

Nelle "Storie di un albero" la cantastorie e burattinaia, Lucia Oselieri, racconta con il susseguirsi delle stagioni, storie di animali, gnomi, un orco che diventa vegetariano e briganti. L'albero centenario, palcoscenico di bellissimi burattini, si anima con l'arrivo della primavera e gli abitanti del bosco prendono vita. Insieme allo gnomo Pistacchio i bambini hanno conosciuto la sua famiglia e l'ultimo nato Nocciolino e si son fatti coinvolgere, fra risate e momenti di suspense, dalle loro storie in un rapporto interattivo con i personaggi che li ha resi entusiasti.

Negli ultimi momenti dello spettacolo alcuni bambini hanno potuto animare personalmente i burattini, facendoli ballare al suono dell'organetto.
Lucia Oselieri ha dedicato ai bambini del tempo, dopo lo spettacolo, sia per rispondere alle loro domande che per far conoscere loro, facendoglieli prendere in mano, i burattini. Alla fine, i bambini hanno voluto fare una foto con i loro "nuovi amici".
Dopo lo spettacolo, in ogni classe si è tenuto un laboratorio fatto di animazione teatrale al suono di un flauto e di costruzione di burattini di cartone nelle I e II e partendo da un calzino nelle III e IV: Veri capolavori di semplicità e creatività.

In Cavoli a merenda Lucia Oselieri con il giocoliere Santosh Dolimano

Si parte da una domanda: il vecchio televisore è stato portato in una discarica ma cosa ne sarà delle storie che vi si narrano?
Niente paura: uno stravagante tavolo di legno è diventato il palcoscenico di un grande libro-teatro e poi una carrellata di gags e piccole storie per divertire con le marionette a bastone, gli oggetti che diventano personaggi e i burattini tradizionali. Di inventare non ci stanchiamo mai...sai che ti dico? Anche tu senza TV sopravviverai!!!!



LABORATORIO ARTE IV A


ANCHE LA QUARTA A 
CI MOSTRA I SUOI CAPOLAVORI 😊... 









venerdì 28 ottobre 2016

LINEA DEL 20

ECCO LA LINEA DEL 20 COSTRUITA DA MAMMA ELISA E LE INDICAZIONI PER FARLA:




MATERIALE:
Cartoncini colorati di tre colori
Forbici 
Colla 
Matita 
Righello
Pennarello nero o colorato
PROCEDURA:
Tagliare una striscia di cartoncino 50×8 cm.
Tagliare 10 strisce di cartoncino di un altro colore 14×2 cm e altre 10 di un terzo colore sempre 14×2 per un totale di  20 strisce. 
Piegarle  a metà nel senso della lunghezza.
A questo punto si può iniziare a costruire la linea del 20.
Si attacca metà strisciolina in modo che nell'altra metà si possa scrivere il numero e sia libera di aprirsi e chiudersi.
Il senso di apertura della strisciolina deve essere frontale.
Attaccare sulla striscia 5 striscioline alla volta lasciando tra di loro 1-2 mm. Attaccate le prime 5  saltare 2 cm ed attaccarne altre 5 e così via fino alla fine delle 20 striscioline. Le prime 10 saranno di un colore e le altre del  secondo colore scelto.
A questo punto si possono scrivere i numeri dall'1 al 20   e la linea è  pronta!!